SEGUICI SU

Vicini a famiglie e imprese nell’anno della pandemia con +9% di crediti erogati e sofferenze inferiori all’1%.

Il Consiglio di Amministrazione di Banca Etica ha deliberato il progetto di bilancio integrato per il 2020 da sottoporre all’approvazione dell’assemblea dei soci e delle socie che si svolgerà il 22 maggio in streaming sul sito partecipazione.bancaetica.it (ci si potrà registrare dal 13 maggio).

L'utile consolidato del Gruppo Banca Etica (che comprende Banca Etica, Etica sgr e Cresud) nel 2020 ha sfiorato gli 11 milioni di euro (erano 10 milioni nel 2019). Banca Etica ed Etica sgr hanno raggiunto l’utile più alto della loro storia: rispettivamente 6,4 milioni di euro per Banca Etica e 6,8 milioni di euro per Etica sgr. Nel difficile anno segnato dalla pesante crisi economica innescata dalla pandemia, Banca Etica è riuscita ad aumentare del +9% i crediti erogati a favore di famiglie, organizzazioni e imprese in Italia e Spagna, mantenendo le sofferenze al di sotto dell’1 per cento.

“La solidità dei risultati del Gruppo Banca Etica, anche in questo periodo così difficile tra pandemia e crisi economica, ci dà la forza per guardare al futuro con ottimismo e coraggio. I dati positivi di tutte le principali poste sono il risultato dell'attività di sviluppo e crescita progressiva che le società del gruppo hanno confermato anche nel 2020. In assemblea illustreremo ai soci e alle socie il nuovo piano strategico: il primo pensato in un'ottica di gruppo e costruito tramite un percorso partecipato che ha coinvolto migliaia di soci, persone fisiche e organizzazioni, in un percorso di ascolto e confronto. Banca Etica vuole ribadire la propria unicità tra le tante proposte di finanza sostenibile che si stanno affacciando sul mercato. Con la crescita del capitale sociale saremo sempre più il Gruppo Bancario al servizio dell’economia civile, solidale e pulita in Italia e in Spagna” dice la presidente di Banca Etica, Anna Fasano (nella foto).

I DATI DI BILANCIO - HIGHLIGHTS

Capitale sociale: 77,4 mln € (+5% rispetto al 2019) - Risultato netto dell'esercizio: € 11 milioni € (6,4 milioni per Banca Etica; 6,8 milioni di per Etica sgr; 10mila euro per Cresud) - Clienti: 100mila (+5% rispetto al 2019) - Raccolta di risparmio diretta: 2 miliardi € (+18% sul 2019). Negli ultimi 5 anni la raccolta diretta di Banca Etica è cresciuta dell’88% contro una media del sistema bancario del +15% (dati ABI) - Raccolta di risparmio indiretta (fondi di Etica sgr): 765 milioni € (+8% rispetto al 2019) - Impieghi (crediti): 1.1 miliardi € (+9% rispetto al 2019). Anche in questo caso la crescita degli impieghi negli ultimi 5 anni è del +60%, in assoluta controtendenza rispetto al sistema bancario che nei 5 anni ha addirittura ridotto i crediti a famiglie, organizzazioni e imprese (dati ABI). Nel 2020 le sofferenze nette (i crediti più deteriorati) per Banca Etica sono appena lo 0,81% a fronte di una media italiana dell’1,21% CET1=15,1% (in crescita rispetto al 2019 e in linea con i dati più virtuosi del sistema bancario) -Total Capital Ratio= 17,5%

Banca Etica è la prima e tutt'ora unica banca italiana interamente dedita alla finanza etica, opera da 22 anni su tutto il territorio nazionale attraverso una rete di filiali, banchieri ambulanti, consulenti di finanza etica e grazie ai servizi di home e mobile banking. Raccoglie il risparmio di organizzazioni e cittadini responsabili e lo utilizza interamente per finanziare progetti finalizzati al benessere collettivo. Oggi conta 45 mila soci e 77 milioni di capitale sociale; una raccolta di risparmio di 2 miliardi di euro e finanziamenti per oltre un miliardo a favore di iniziative di organizzazioni, famiglie e imprese nei settori della cooperazione e innovazione sociale, cooperazione internazionale, cultura e qualità della vita, tutela dell'ambiente, turismo responsabile, agricoltura biologica, diritto alla casa, legalità. Il Gruppo Banca Etica include Etica Sgr, società di gestione del risparmio che propone esclusivamente fondi comuni di investimento etici e Fondazione Finanza Etica che promuove iniziative di studio e sensibilizzazione sull’educazione critica alla finanza.