SEGUICI SU

L'ultimo libro di Nico Stino, con le donne e per le donne.

Donne italiane all'opera. Con costanza, competenza e progettualità. Donne che non si pongono limiti. E' possibile conoscerle attraverso l'ultimo libro dello scrittore italo-svizzero Nico Stino. In Da zero al successo. Testimonianze di donne italiane che ce l'hanno fatta, nel racconto di 17 imprenditrici di diverse regioni d'Italia. 

«Ho provato a mettere nel mio libro alcune tra imprenditrici e manager italiane che stanno facendo la differenza - spiega Stino -. Nel mio lavoro editoriale le donne e imprenditrici parlano di sé stesse, ma desiderano anche incoraggiare, ispirare, educare e informare altre donne, di ogni età. Per me il genere femminile fa parte di ognuno di noi. Siamo tutti responsabili del futuro delle nostre giovani, poi donne mature. Il mio scopo è quello di fare conoscere le storie ispiratrici di Ceo (Chief executive officer) e fondatrici di ditte, aziende e società».

Il libro - in Paperback, Hardcover ed e-Book - contiene vite, pensieri e opere di Silvia Bolzoni, Maria Castelnovo, Mary Franzese, Francesca Del Nero, Eleonora Mulas, Chiara Roilo, Elena Murelli, Elena Lorenzi, Emilia Garito, Monica Archibugi, Silvia Cau, Monica Bormetti, Piera di Stefano, Romina Guglielmetti, Sabrina Di Fazio, Ornella Faranda e Maria Laura Berlinguer.

«La scrittura di questo libro è stata possibile grazie alle tante persone che mi hanno condotto fino a questo punto - aggiunge lo scrittore -. Grazie alle mie radici, ai miei maestri, alle mie guide: i miei figli, Gianluca, Loris, Apichya e Nuttida; mia moglie, Riyawan. Attraverso i loro insegnamenti, i loro pensieri, il loro amore, tramite le loro mani, la loro cultura, le loro invenzioni, con il loro esempio, la loro normalità, il mondo prezioso che mi hanno trasmesso, ho costruito il mio riparo, il mio rifugio. L’ho inserito nel profondo del mio cuore e ad esso ritorno ogni volta che devo leccarmi le ferite. Grazie ai miei genitori, che mi hanno dato la vita, mi hanno aperto gli occhi su di essa e poi mi hanno insegnato tutto... anche la capacità di mettere in discussione i loro insegnamenti. Grazie anche per avermi accompagnato, in ogni momento, in quella straordinaria scoperta che è l’umana esistenza. Grazie a Giuseppe Rapuano, preziosa guida nella costruzione del sentiero che ti porta a realizzare i tuoi sogni, per la sua disponibilità e per la sua innata e immediata generosità. Grazie a Fernando Catalano, per gli antichi insegnamenti che non ho mai dimenticato e per avermi buttato con fiducia nel mondo degli squali, sopravvissuto ai quali ho capito che potevo essere me stesso. Grazie grazie grazie al mio coach di vita, Gaetano Nino Vitolla, eroico compagno di viaggio, che mi ha prestato la sua professionalità e generosamente mi ha concesso la sua amicizia. Grazie a tutte le donne - e imprenditrici - che con grande pazienza hanno accompagnato e costruito questo mio libro con le loro testimonianze».