SEGUICI SU

Il 71% della superficie terrestre è coperta da oceani. Giornata mondiale dell'acqua - 22 marzo 2020.

Affrontare la crisi globale nel settore idrico e igienico-sanitario. Preservare, proteggere, tutelare quello che dovrebbe essere un diritto essenziale per tutti, oggi minacciato da sprechi e scarsità. Ecco gli obiettivi che Ecomondo ed il suo Comitato Tecnico Scientifico seguono tutto l'anno proponendo ricerche, dibattiti, convegni e articoli.

Stiamo vivendo una crisi idrica epocale, data dalle scarse precipitazioni e dal cambiamento climatico: acqua e clima sono indissolubilmente legati. L'adattamento agli effetti idrici dei cambiamenti climatici può proteggere la salute e salvare la vita, così come l'uso più efficiente dell'acqua può ridurre i gas serra. Come? Adottando sistemi di produzione circolare, in modo da utilizzare l'acqua in modo molto più efficiente. Proteggendo i pozzi di carbonio come oceani e zone umide. Adottando tecniche agricole rispettose del clima e promuovendo l'aumento del riutilizzo sicuro delle acque reflue. In questi giorni di isolamento dovuti alla pandemia, in cui l'accesso all'acqua anche solo per lavarsi le mani diventa un'esigenza primaria di prevenzione, ricordiamoci di questa risorsa preziosa che troppo spesso diamo per scontata.

Il primo importante passo che si può fare è quello di iniziare seriamente a "non sprecare acqua". Ed ognuno ha un ruolo da svolgere.