SEGUICI SU

Grazie alla startup agri-tech 3Bee, si ha la possibilità di adottare un alveare e compiere una scelta sostenibile, a sostegno di api e apicoltori.

Il miele viene prodotto e spedito direttamente a casa da un apicoltore locale, che utilizza l'innovativo sistema di monitoraggio Hive Tech.

Alimento antico dalle indiscusse proprietà nutritive e curative, il miele è un prodotto molto apprezzato e utilizzato per diverse preparazioni in cucina. Non tutti i mieli sono uguali per qualità, gusto, proprietà, ma tutti richiedono, per una produzione secondo natura, tempo, cura e passione, per permettere alle api di svolgere il loro lavoro. Con l'impollinazione le api svolgono un ruolo fondamentale per la conservazione della flora, contribuendo al miglioramento e al mantenimento della biodiversità. Una drastica diminuzione di questi insetti, a causa dei cambiamenti climatici e dell'impiego massiccio di antibiotici, potrebbe quindi rappresentare una seria minaccia per gli ecosistemi naturali del nostro Pianeta.

“Il 70% delle colture di interesse alimentare, da cui ad esempio deriva la produzione di frutta e verdura e più del 90% delle piante selvatiche dipendono direttamente dall’attività di impollinazione delle api, eppure negli ultimi 30 anni questi preziosissimi insetti sono diminuiti di quasi il 70% con una conseguente riduzione della produzione di miele e di biodiversità” - spiega Niccolò Calandri, CEO di 3Bee.

Per sensibilizzare sull'importanza della funzione delle api e portare sulle tavole italiane la biodiversità che esse producono, la startup agri-tech 3Bee ha lanciato BeeBox, un'esperienza gustativa che arriva direttamente a casa dall'apicoltore. Ogni box contiene 300 grammi di miele, artigianale e 100% italiano, di 3 diverse tipologie, uno millefiori e due monoflora, castagno e rododendro. Oltre a ricevere un miele di qualità, chi sceglie una BeeBox compie una scelta sostenibile, a sostegno di una realtà apistica locale: il miele, infatti, è prodotto da uno degli oltre 2.000 apicoltori che hanno installato Hive Tech, il sistema di monitoraggio sviluppato dai fondatori di 3Bee, Niccolò Calandri e Riccardo Balzaretti. L’innovativa tecnologia applicata agli alveari, permette con una rete di sensori IoT interni all’alveare, di monitorare il benessere delle api, consentendo agli apicoltori di ridurre i trattamenti, diminuire le visite in apiario - con conseguente riduzione delle emissioni di Co2 - di facilitare e ottimizzare il lavoro.

Le BeeBox fanno parte del programma “Adotta un alveare” ideato da 3Bee: nella scatola, insieme al miele, infatti, sono inseriti il certificato di adozione a distanza di un alveare e le credenziali di accesso al sistema di monitoraggio delle api. Grazie a queste sarà quindi possibile seguire lo sviluppo e la crescita dell’alveare per un intero anno. “Le Beebox non sono quindi semplici confezioni di miele: con il loro acquisto si vuole contribuire a creare nuova biodiversità, fondamentale per il Pianeta: l’adozione di un alveare permetterà, infatti, di proteggere fino a 60.000 api e impollinare fino a 2,5 milioni di fiori”, conclude Calandri.

Per apprezzare il valore e le proprietà del miele nel formato BeeBox, è possibile scegliere la formula con degustazione, un modo nuovo proposto da 3Bee per mettere in contatto le persone con l'apicoltore, in tempi di reclusione forzata per l'emergenza Coronavirus. La diretta live con un esperto degustatore permetterà ai partecipanti, attraverso l'analisi visiva, olfattiva e gustativa dei tre tipi di miele e di compiere un vero e proprio percorso sensoriale.

beebox