SEGUICI SU

Una serie di destinazioni inedite per abbinare alla vacanza anche la scoperta di piccole sorprese paesaggistiche e culturali legate alla storia e al presente di carta e cartone.

In più, cosa sarebbe l’estate senza un concorso? Tra tutti coloro che caricheranno su www.comieco.org una foto di luoghi che hanno trovato particolarmente sostenibili e attenti al territorio e all’ambiente estrarremo un vincitore che verrà premiato ad Ecomondo dalla nostra ambassador d’eccezione, Simona Ventura.

La carta è una risorsa preziosa che può tornare a nuova vita sotto forme sempre diverse con il ciclo del riciclo. La carta, grazie alla raccolta differenziata, è protagonista di un percorso virtuoso e sostenibile, un viaggio di trasformazione e rinascita. Proprio il concetto del viaggio ispira Cartoline da Comieco, un’iniziativa di Comieco – Consorzio Nazionale recupero e riciclo degli imballaggi a base cellulosica – che in occasione della ripartenza del turismo e delle imminenti vacanze, propone percorsi turistici inediti dove a guidarci sarà proprio lei: la carta.

La storia di carta e cartone è intrecciata strettamente con quella dell’Italia: qui sono nate le prime cartiere del mondo occidentale, qui si sono sviluppate tecniche e saperi che hanno impattato sulla produzione culturale di mezzo mondo, qui – oggi – siamo ai vertici in Europa per il riciclo di questo materiale.

Ma pochi ancora lo sanno… pochi, purtroppo, ci prestano attenzione. Da qui nasce l’idea di Cartoline da Comieco.

“L’Italia non è fatta solo di sapori. È fatta anche di saperi, da proteggere e valorizzare perché sono loro, sposandosi con l’attenzione alla sostenibilità, ad aver permesso al nostro Paese di raggiungere l’importante risultato dell’87% come tasso di riciclo per carta e cartone, superando con 10 anni di anticipo gli obbiettivi imposti dalla Comunità Europea entro il 2030.” dichiara Carlo Montalbetti, Direttore Generale Comieco. “In Italia, alcuni territori sono stati proprio plasmati nel corso del tempo dalla carta, come se tutto ciò che riguarda la sua lavorazione fosse entrato a far parte del loro DNA lasciando un segno indelebile sul paesaggio urbano e rurale. Il risultato di questa alchimia sono tante perle incastonate qua e là per l’Italia, sconosciute al turismo di massa”.

Il Museo della Carta di Amalfi, la Biblioteca Capitolare di Verona, la Valle delle Cartiere di Toscolano Maderno e la Via della Carta tra Lucca e Pistoia, il bosco di San Francesco ad Assisi, il Museo della cartapesta di Lecce, il Museo della Carta di Mele (GE), il Museo della carta e della Filigrana di Fabriano, la Biblioteca Malatestiana di Cesena e il Museo della Stampa di Lodi sono le proposte turistiche selezionate dal Consorzio per essere presentate e raccontate sui propri social (Facebook e Instagram: @comieco) e sul sito www.comieco.org lungo tutta questa estate italiana.

Cartoline da Comieco è – infine - anche un contest online in cui ogni cittadino potrà candidare un luogo che ha trovato particolarmente significativo per la sua sostenibilità o per la cura e il rispetto dell’ambiente. Partecipare è semplicissimo: basterà caricare una foto con i propri dati su www.comieco.org. Il vincitore del concorso verrà estratto a sorte tra tutte le segnalazioni pervenute e sarà ospite del Consorzio ad Ecomondo (Rimini) per ricevere un premio speciale e partecipare alla premiazione che avrà una ambassador d’eccezione: Simona Ventura.