SEGUICI SU

Il futuro dell'ambiente parte dalla sinergia delle filiere agricole 100% italiane.

L'alleanza tra due storiche realtà emiliane, Coprob-Italia Zuccheri e Conapi-Mielizia, dà il via al primo progetto europeo di multifiliera Bio mirato alla tutela della biodiversità.

Una collaborazione fondata sulla condivisione di valori e di intenti, quella nata tra Coprob, l’unica realtà del settore saccarifero italiano, e Conapi, il consorzio nazionale apicoltori Bio più grande d’Europa. Due eccellenze amiche del territorio e delle persone che con passione se ne prendono cura: Coprob è dal 1962 in prima linea per la tutela di oltre 7.000 aziende agricole che garantiscono al Paese una riserva strategica essenziale per il funzionamento del nostro sistema agri-food, mentre Conapi riunisce oltre 600 apicoltrici e apicoltori, con circa 100.000 alveari in tutta Italia.

La sinergia cooperativa tra Coprob-Italia Zuccheri e Conapi-Mielizia, accomunate dal forte impegno verso un’economia solidale e tri-sostenibile (ambientale, sociale ed economica) evidenzia un esempio virtuoso di multifiliera coesa. Proiettata a un nuovo modo di alimentarsi e di vivere, l’innovativa piattaforma di filiera condivisa affonda le sue orgini nel distretto emiliano, un territorio ricco di tradizioni agricole preziose per il nostro paese nel segno di una produzione 100% italiana.

Obiettivo del progetto 'Dallo zucchero al miele', è quello di attivare sinergie e programmi comuni sulla biodiversità, rivolti alla tutela degli insetti impollinatori e in particolare delle api, salvaguardando sia le tecniche agricole che il reddito dei bieticoltori di Coprob. A fronte di questo accordo che prevede una rinnovata gestione agronomica, Coprob distribuirà ai propri soci, che potranno aderire al progetto su base volontaria già a partire dalle semine 2022, un sovescio realizzato da Carla Import Sementi con piante mellifere.

Il progetto, in partenza nel 2022, si pone obiettivi su base triennale.