SEGUICI SU

Denominato Drive Sweden, il programma si concentra sulla creazione di un sistema di mobilità del futuro per le persone e per le merci che sia sostenibile, sicuro e accessibile a tutti.

Drive Sweden è composto da un ecosistema di partner provenienti da diversi settori dell’economia, della società civile e del mondo accademico per lo sviluppo e l’implementazione di soluzioni di trasporto efficienti, connesse e automatizzate. 

Continua l’impegno di LC3 Trasporti verso un trasporto merci su gomma all’insegna della sostenibilità economica, ambientale e sociale. Un processo iniziato nel 2011, che posiziona l’azienda come leader all’avanguardia nell’utilizzo di risorse energetiche come il Biometano gassoso (Bio-CNG) e liquefatto (Bio-LNG) per la movimentazione ecologica della propria flotta e l’Azoto liquido (N2) per la refrigerazione dei semirimorchi. Queste sono le condizioni che hanno permesso al gruppo di attrarre l’attenzione anche oltre confine. LC3 Trasporti è infatti l’unica azienda italiana di trasporto merci a far parte del programma Drive Sweden: il progetto nazionale svedese d’innovazione strategica dedicato alla mobilità sostenibile di persone e merci finanziato da VINNOVA, il Consiglio svedese per la ricerca Formas e l’Agenzia svedese per l'energia.

L’impegno assunto da Drive Sweden riguarda la volontà della Svezia di avere un ruolo di primo piano nella creazione di un sistema di mobilità del futuro, creando le condizioni per poter sviluppare nuove soluzioni di trasporto attraverso partnership tra soggetti intersettoriali che possano apportare valore aggiunto e contribuire al raggiungimento di visioni e obiettivi. Ed è con questi presupposti che LC3 Trasporti è stata selezionata per entrare a far parte di questo importante programma di rinnovamento messo in atto dalla nazione scandinava, grazie alla sua esperienza nell’utilizzo di risorse energetiche sostenibili. LC3 Trasporti è infatti la prima azienda italiana ad utilizzare Azoto liquido (N2) per la refrigerazione dei propri mezzi, il Biometano gassoso (Bio-CNG) e liquefatto (Bio-LNG) per alimentare i propri mezzi. Risorse 100% sostenibili che contribuiscono considerevolmente al raggiungimento degli obiettivi fissati dall’Unione Europea per una riduzione significativa dell’emissioni inquinanti derivanti da combustibili fossili entro il 2030.

Michele Ambrogi, Presidente di LC3 Trasporti dichiara: “È con grande orgoglio che annunciamo l’ingresso della nostra azienda all’interno del programma Drive Sweden. Questa partnership appena intrapresa, permette ad ambo i lati la possibilità di ampliare la visione e a condividere esperienze e know-how sul fronte della mobilità sostenibile. Il nostro impegno e la nostra sfida ad assumere le migliori tecnologie disponibili oggi sul mercato sia sul piano energetico sia sul piano organizzativo ed economico, sta attirando l’attenzione del mercato non solo sul territorio italiano, ma anche all’estero. Un traguardo raggiungibile reso possibile anche grazie agli obiettivi condivisi da una filiera 100% italiana in grado di realizzare un progetto comune che attesta l’Italia tra i capofila europei all’avanguardia nel comparto energetico del Biometano. L’attenzione rivolta alla nostra attività da parte della Svezia, aumenta la nostra convinzione di aver intrapreso un percorso virtuoso e irreversibile, per la salute dell’intera collettività.”

Sofia Vennersten, Direttrice del Programma Drive Sweden aggiunge: “Crediamo fortemente che la collaborazione tra società, il mondo accademico e l’industria, ma anche tra paesi diversi, rappresenti la chiave del successo nello sviluppo della mobilità del futuro. Siamo quindi davvero felici che un’eccellenza come LC3 Trasporti si sia unita al nostro ecosistema per contribuire ai necessari processi di decarbonizzazione del sistema logistico merci, e non vediamo l'ora di vederne i frutti in futuro.”

L’ingresso di LC3 Trasporti nel programma Drive Sweden, è solo l’ultima tappa di un percorso che ha attraversato diverse fasi di rinnovamento dell’impresa che riguardano il proprio modello di business e la ‘mission aziendale’. Oltre all’utilizzo del Biometano, LC3 Trasporti ha attivato nel 2013 il progetto B.E.S.T. (Better Environment & Sustainable Transport) che agisce sulla rilevazione dei consumi dalla rete satellitare a quella dei distributori, sulla formazione continua dell’organico dipendenti, sulla ricerca delle migliori prassi organizzative, sull’innovazione tecnologica del sistema trasporto e sul biometano (CNG o LNG). Un progetto che ha ricevuto un altro importante riconoscimento con il Premio Sviluppo sostenibile 2017 e il conferimento della Medaglia del Presidente della Repubblica insignita per conto di Sergio Mattarella. Inoltre, dal 2015 l’azienda fornisce un asset importante ai propri clienti: un ‘Report Ecologico’ che certifica le prestazioni in termine di riduzione di impatto ambientale sia a consuntivo, sia in fase di preventivazione. Infine, grazie all’utilizzo di azoto liquido per la refrigerazione dei semirimorchi (RevolutioN2) per il trasporto merci, in tandem con le motrici alimentati a con Bio-CNG e Bio-LNG, LC3 Trasporti possiede in esclusiva la soluzione più ecologica attiva oggi sul mercato italiano della logistica.

LC3 - acronimo di Logicompany3 - opera dal 2009 nel settore dell’autotrasporto utilizzando ad oggi una flotta di circa 200 veicoli, di cui 115 a metano liquido con la possibilità di essere alimentati anche a biometano liquido, ai quali si aggiungeranno altri 14 mezzi a BIO-metano CNG. LC3 ha ad oggi la capacità di distribuire merci per i propri clienti con il 65% dei mezzi a propulsione 100% sostenibile. È questa la sintesi dell’esperienza INBLUE, blu come il metano e il biometano liquido, fonte rinnovabile e pulita con il quale intende alimentare i suoi mezzi, abbattendo completamente il biossido di carbonio emesso (CO2). Affianco a questo, dal 2019 ha introdotto sul mercato Italiano la refrigerazione ad Azoto, sistema a 0 emissioni 100% sostenibile, mettendo da subito su trada una flotta di 20 semirimorchi cryogenici. LC3 è specializzata nel trasporto a temperatura controllata e in quello container da e verso i porti Italiani, merci pericolose, rifiuti e nella gestione delle attività di terminal container. Può contare inoltre su una rete di 10 filiali distribuite lungo tutto il centro-nord Italia, in grado di presidiare l’intera rete autostradale del Paese e su sistemi di tracking dei mezzi e delle merci trasportate in Italia e all’estero.

Dal 2015 LC3 trasporti è partner di Corridoio Blu, un progetto che fa capo all’Unione Europea e che intende promuovere la realizzazione di ricerche, progetti e infrastrutture che favoriscano il ricorso all’uso del gas naturale liquido nel trasporto pesante. Nel 2017 LC3 ha conseguito il premio "Medaglia presidente della Repubblica" per la sua visione sostenibile nel trasporto merci, riconoscimento del suo impegno e del suo percorso Green.