SEGUICI SU

Piantati 200 alberi in 4 Paesi grazie al supporto di Treedom, assorbendo 50,800 kg di Co2.

DHL Global Forwarding, tra le più importanti realtà nel settore della logistica internazionale, si impegna ogni giorno di più per la salvaguardia dell’ambiente e nel raggiungimento degli obiettivi posti dal programma GoGreen – Zero Emissions entro il 2050.

Con il supporto di Treedom, piattaforma che permette di piantare alberi a distanza e seguire online la storia del progetto, DHL Global Forwarding Italy ha deciso di far crescere 200 alberi in diversi Paesi nel mondo assorbendo circa 50,800 kg di CO₂.

Grazie al sostegno di Treedom, infatti, DHL Global Forwarding Italy ha piantato un albero per ogni dipendente del reparto Airfreight che ha completato il training della nuova piattaforma gestionale TMS - Transportation Management System - sistema operativo che mira alla sostenibilità e consentirà, tra le altre cose, un’operatività sempre più paperless. Inoltre, è stato fornito un “diario dell’albero” per conoscere la storia dell’albero e seguire la storia del progetto di cui fa parte. L’assegnatario dell’albero può seguirne la crescita sull’apposita pagina web.

“Il programma Go Green – Zero Emissions di Deutsche Post DHL ha preso vita ormai quattro anni fa e nasce dalla consapevolezza del gruppo di avere delle responsabilità verso il nostro pianeta in qualità di protagonista dell’industria logistica. Vogliamo guidare il mercato verso un futuro sostenibile e per farlo realizziamo soluzioni innovative per ridurre l’impatto delle emissioni nocive”, commenta Cinzia Begnardi, Process & Quality Compliance – Certified GoGreen Specialist di DHL Global Forwarding Italy.

Dalla sua fondazione nel 2010 a Firenze, Treedom ha contribuito a piantare più di 2.000.000 alberi in Africa, America Latina, Asia e Italia. La collaborazione tra DHL Global Forwarding e Treedom permetterà di assorbire circa 50 mila kg di CO₂ e portare benefici in termini sociali ed economici alle comunità locali coinvolte nel progetto. Sono stati piantati 200 alberi, di cui 40 ad Haiti e in Guatemala e 60 in Kenya e Tanzania, come parte del progetto ambizioso che prevede il coinvolgimento delle popolazioni locali per incrementare benefici ambientali, sociali ed economici.

“Il progetto realizzato grazie a Treedom rappresenta l’impegno di DHL Global Forwarding Italy per contribuire a ridurre le cause del cambiamento climatico. Gli alberi che abbiamo scelto di piantare assorbiranno dall'atmosfera una quantità di CO₂ che basterebbe a riempire ben 265 tir; ma è solo una tappa lungo il cammino per salvaguardare l’ambiente e raggiungere l’obiettivo di ridurre le emissioni a zero entro il 2050”, conclude Cinzia Begnardi.

Inoltre, in occasione della Giornata Mondiale dell'Ambiente, tenutasi il 5 giugno scorso, DHL Global Forwarding ha voluto festeggiare promuovendo una serie di iniziative volte a diffondere e aumentare tra i dipendenti la consapevolezza di dover preservare il nostro pianeta.

Il progetto parte della Mission 2050: Zero Emissions, è legato ad una iniziativa green che sottolinea l’impegno costante di DHL Global Forwarding Italy per la salvaguardia dell’ambiente. L’azienda ha organizzato per i propri dipendenti alcune GoGreen Master Class, sessioni formative che hanno l’obiettivo di fornire conoscenze relative a soluzioni e prodotti green, che contribuiranno, unitamente alle iniziative green promosse dal singolo, all’ottenimento della certificazione di GoGreen Specialist. Ad oggi oltre il 70% dei dipendenti DHL Global Forwarding Italy ha completato il corso GoGreen Foundation, primo step del programma DPDHL GoGreen Zero Emissions, che richiede l’80% dei dipendenti DHL con il corso completato entro fine anno. DHL si impegna per accrescere e diffondere la consapevolezza ambientale tra i dipendenti e la loro rete di familiari, colleghi e amici attraverso una serie di iniziative che possano creare un circolo virtuoso per l’ambiente in cui viviamo. Il Gruppo promuove annualmente il GVD (Global Volunteer Day), che incoraggia, ad esempio, i dipendenti alla pulizia di spiagge o parchi educando i bambini sul tema del cambiamento climatico. Il Gemba walk che stimola a individuare e analizzare processi che potrebbero essere migliorati e portare dei vantaggi “green”. Making a Habit, per introdurre semplici abitudini che contribuiscano alla salvaguardia del nostro pianeta.

Quest’anno ha inoltre promosso l’attività Tree planting, appunto, svolta con il sostegno di Treedom.