SEGUICI SU

Un tipo di società riconosciuta dalla giurisdizione italiana che ne regolamenta l’impegno benefico.

È appena stato siglato il nuovo statuto di Perlage Winery attraverso il voto unanime di tutta l’assemblea soci che segna il passaggio a Società Benefit. Questo nuovo, importante, passo di Perlage, prima produttrice di Valdobbiadene Prosecco DOCG Biologico, sancisce in maniera ancora più forte e decisa l’impegno di responsabilità sociale nei confronti dei propri clienti, del mercato intero, della comunità locale e dei propri dipendenti.

In seguito ad un periodo di formazione durante il quale i soci dell’azienda hanno potuto comprendere adeguatamente cosa comportasse questo tipo di azione, è stato attuato quello che era un passaggio già previsto in seguito alla scelta di diventare una B Corp, risalente al 2016. Mentre lo status di B Corp rappresenta una certificazione volontaria, essere una “Società Benefit” comporta una serie di oneri da tenere in considerazione tra cui controlli costanti da parte di autorità preposte le quali sorveglieranno l’attività di Perlage per accertarsi che gli impegni di Responsabilità sociale d’Impresa siano rispettati, come d’altronde è stato finora.

“Ora, lo statuto di Perlage oltre allo scopo di dividere gli utili” – dichiara Ivo Nardi, socio fondatore di Perlage Winery – “intende perseguire più finalità di beneficio comune ed operare in modo responsabile, sostenibile e trasparente nei confronti di persone, comunità ed ambiente. Obiettivi che così dovranno essere perseguiti indipendentemente da chi amministra l’azienda.”

Per Perlage Winery questo significa una misurazione costante del valore ambientale e sociale generato nell’ambito delle proprie attività legate alla viticoltura biologica. Nello statuto sono stati specificati i seguenti ambiti di interesse: preservare l’ambiente e rendere possibile la sua rigenerazione attraverso agricoltura biologica e biodinamica; collaborazione con realtà profit e non profit per la promozione di buone pratiche; fruizione in salute da parte dei cittadini; integrazione di fonti di energia rinnovabili, pratiche sostenibili, economia circolare e risparmio energetico. Ma anche valutazione dell’impatto ambientale; l’incremento del benessere dei dipendenti e delle comunità locali e lo sviluppo di eventi formativi e culturali volti a incoraggiare comportamenti equi e sostenibili.

In questi ultimi giorni del 2019 Perlage Winery ha deciso quindi di formalizzare e ufficializzare – attraverso un passaggio naturale – quest’ impegno che è parte della sensibilità aziendale oramai da un lungo periodo.