SEGUICI SU

Potenziare la formazione di soft skills e le attività di orientamento al lavoro, attraverso il consolidamento delle partnership tra scuola e impresa.

Sono gli obiettivi della seconda fase di We4Youth progetto sviluppato con il sostegno di JPMorgan Chase Foundation. Nel 2019 è stata co-progettata la piattaforma di benchmarking e sono state coinvolte 11 imprese associate e 13 scuole che parteciperanno al gruppo pilota.

In Italia il tasso di disoccupazione giovanile supera il 34%, mentre in Germania è inferiore al 6,5%, in genere i Paesi europei con il minor livello di disoccupazione giovanile e il minor numero di NEET sono quelli dove sono più diffusi i sistemi di formazione duale, in cui si impara lavorando.

We4Youth: cosa è stato fatto

Nell’ambito di The European Pact4Youth – la strategia lanciata da Commissione Europea e CSR Europe per sviluppare partnership tra imprese e sistema formativo a sostegno dell'occupabilità e dell'inclusione dei giovani – nel 2017 è nato We4Youth, progetto di Fondazione Sodalitas con il sostegno di JPMorgan Chase Foundation. La prima fase di We4Youth ha visto il lancio del sito www.we4youth.it e dei canali social per la condivisione di contenuti utili cui hanno fatto seguito la pubblicazione della prima ricerca italiana su 25 casi di successo di formazione duale basati sull’alternanza scuola-lavoro e l’apprendistato formativo e un roadshow territoriale con 9 workshop in Piemonte, Lazio e Sicilia.

We4Youth: la seconda fase.

Affrontare lo skill mismatch è una delle sfide più importanti per il mercato del lavoro attuale e per contrastare la disoccupazione giovanile. La seconda fase del progetto per il biennio (2019/2020) vedrà le seguenti azioni: sviluppo di una piattaforma di benchmarking delle partnership per le competenze trasversali e per l’orientamento degli studenti, realizzata in co-progettazione con imprese e scuole, supporto a un gruppo pilota di 10 scuole per il miglioramento della propria offerta formativa, coinvolgimento di un gruppo di imprese che vedono prioritario l’impegno verso le giovani generazioni, campagna di comunicazione rivolta ai giovani per diffondere il valore positivo della formazione basata sul lavoro.

Ad oggi hanno già dato la loro adesione: Brembo, Bureau Veritas, Eni, Hogan Lovells, La Fabbrica, Mitsubishi Electric, Randstad, Saint-Gobain, Sofidel, STMicroelectronics e UBS.