SEGUICI SU

Carrefour e Barilla insieme per una campagna contro lo spreco alimentare.

I dati relativi allo spreco alimentare in Italia continuano ad essere allarmanti, nonostante un contesto culturale almeno in apparenza più sensibile per ragioni di sostenibilità ambientale ed economica. Se cinque anni fa la metà degli italiani dichiarava a cuor leggero di buttare cibo quasi ogni giorno, nel 2018 solo l’1% ammetteva di farlo, ma il valore stimato di ciò che sprechiamo è ancora troppo alto: 15 miliardi di euro, quasi un punto percentuale del PiL.

Per sensibilizzare ulteriormente i propri clienti sulla lotta allo spreco alimentare, Carrefour Italia ha lanciato insieme a Barilla una campagna in-store e on-line sul sito di Carrefour Italia dal claim “Non sprecare, crea” che ha preso vita in tutti i punti vendita Iper, Market ed Express del territorio fino al 31 dicembre 2019 grazie alla diffusione di materiale informativo e divulgativo sul tema. In particolare, in 50 Ipermercati e Mini-Iper, i reparti ortofrutta verranno trasformati con allestimenti ad hoc per comunicare ai clienti in maniera semplice e immediata i messaggi anti-spreco di Carrefour Italia e Barilla.

Nel “Decalogo dei 10 consigli per una spesa a spreco zero” è possibile trovare le ricette speciali per utilizzare, e non sprecare, verdure e prodotti prossimi alla scadenza. Inoltre, acquistando due confezioni di pasta Barilla e una porzione di verdura sarà possibile vincere un robot da cucina KitchenAid Artisan al giorno. Gli stessi contenuti, presenti negli espositori in punto vendita, saranno anche accessibili in una landing page apposita a cui è possibile accedere attraverso un banner presente nella sezione e-commerce.

“Siamo orgogliosi di lanciare ‘Non sprecare, crea’ in collaborazione con un partner d’eccezione come Barilla” afferma Carrefour Italia. “Il tema dello spreco alimentare è di primaria importanza per il nostro futuro, perché ha ricadute etiche, ambientali e sociali. Con questa campagna, studiata perché sia diretta, quasi giocosa, e che prevede anche la parte del concorso shopper, abbiamo l’ambizione di arrivare a più persone possibile”.

“Per noi è un’importante collaborazione per incentivare l’adozione di corretti stili di vita” - afferma Barilla – “come Barilla siamo in Italia i primi contributori alla raccolta delle eccedenti alimentari promossa dalla rete del Banco Alimentare, ed inoltre, questo progetto è allineato al nostro unico modo di fare impresa ‘Buono per Te, Buono per il Pianeta’, che rappresenta per noi di Barilla l’impegno quotidiano delle oltre 8.000 persone che lavorano nel Gruppo e di una filiera che ne condivide valori e passione per la qualità. ‘Buono Per Te’ significa migliorare continuamente i prodotti, incentivare l’adozione di corretti stili di vita e favorire l’accesso al cibo delle persone. ‘Buono Per il Pianeta’ significa promuovere filiere sostenibili, ad esempio nel ridurre le emissioni di CO2 e i consumi di acqua nella filiera produttiva”.