SEGUICI SU

Colgate lancia il primo dentifricio in tubetto di plastica riciclabile in Italia.

● Il nuovo dentifricio è il primo sul mercato italiano ad indicare sul fronte del pack non solo la lista degli ingredienti, ma anche la specifica funzione

● Confezionato nel primo tubetto in plastica riconosciuto come riciclabile in Italia e certificato da RecyClass e realizzato con la plastica usata per produrre i contenitori per il latte o altre bottiglie

● Colgate-Palmolive condividerà la tecnologia utilizzata nella produzione del nuovo tubetto con i competitor perché tutti i tubetti di dentifricio sul mercato possano impegnarsi a rispondere ai requisiti di riciclabilità,

Colgate lancia il nuovo innovativo dentifricio Smile for Good, caratterizzato da un numero minimo di ingredienti che, per la prima volta nel settore, sono indicati sul fronte del pack insieme alla chiara spiegazione della funzione di ognuno. Non solo, è il primo nel suo genere confezionato in un tubetto di plastica riciclabile.

Tutto ciò di cui hai bisogno, niente di più

C’è molta confusione rispetto agli ingredienti che compongono i dentifrici e alla loro funzione. In Italia oltre l’80% dei consumatori dichiara di preferire le aziende che mostrano trasparenza ed integrità e prodotti con packaging sostenibile. I consumatori sono sempre più interessati all’impatto che i prodotti hanno sull’ambiente e sulla salute: oggi il dentifricio Smile for Good spiega per la prima volta lo scopo di ogni suo componente con un linguaggio semplice. Gli ingredienti contenuti nella pasta sono per il 99,7% naturali e selezionati con l’intenzione di dare al dentifricio alcuni specifici benefici.

Il prodotto al momento è disponibile in due formule – Smile for Good Protection e Smile for Good Whitening, quest’ultimo con bicarbonato di sodio noto per le sue proprietà sbiancanti. Inoltre, la lista corta degli ingredienti non include SLS, TiO2 o saccarina ed è stata certificata dalla Vegan Society, da FSC ed EcoCert, a conferma che la formula è realizzata in modo responsabile e che la maggior parte degli ingredienti è di orgine naturale.

Il tubetto riciclabile, un’innovazione unica per la categoria

Circa due terzi delle persone non sono consapevoli che i tubetti del dentifricio attualmente in commercio non si possano riciclare. La maggior parte dei tubetti oggi in circolazione sono realizzati con fogli di laminato di plastica – solitamente una combinazione di plastiche – che avvolgono un sottile strato di alluminio. Il mix di materiali rende impossibile riciclarli nel metodo convenzionale.

Smile for Good utilizza polietilene ad alta densità (HDPE), la plastica usata per produrre i contenitori per il latte o altre bottiglie di plastica, che viene già largamente riciclata. Nonostante il polietilene ad alta densità sia troppo rigido per creare un tubetto di dentifricio spremibile, gli ingegneri Colgate hanno trovato il modo di combinare diversi spessori di laminati HDPE in un unico tubo che incontra gli standard di riciclo, protegge il prodotto, soddisfa le richieste di rapidità di produzione e resta facile da schiacciare.

Il tubetto ha recentemente ricevuto il riconoscimento da parte della APR (The Association of Plastic Recyclers) e dalla RecyClass (un’iniziativa che lavora nel migliorare la riciclabilità del packaging) che si occupano, rispettivamente, di definire gli standard di riciclabilità in Nord America e in Europa. Colgate ha anche condiviso la novità con gli stakeholder del packaging e del riciclo per costruire consapevolezza e creare consenso sul nuovo tubetto “pronto da riciclare”.

Il lancio di Smile for Good, che include anche l’introduzione sul mercato del nuovo spazzolino Colgate Bamboo, mostra l’impegno dell’azienda verso un futuro di sempre maggiore sostenibilità per sé e i suoi prodotti, con l’obiettivo di raggiungere il 100% di packaging riciclabili entro il 2025. In questo modo i consumatori, attraverso piccoli ma significativi cambiamenti, possono fare scelte sostenibili.

I soli dentrifrici incidono sull’ambiente per una quantità stimata di 20 miliardi di tubetti gettati ogni anno in tutto il mondo, questo è il motivo per cui Colgate ha scelto di condividere la sua tecnologia innovativa con i competitor, come parte del proprio impegno nel trasformare uno dei contenitori di plastica più diffusi che fino a oggi ancora non erano riciclati.

Noel Wallace, Chief Executive Officer e President of Colgate-Palmolive ha commentato: “Colgate intende rendere i tubetti riciclabili parte dell’economia circolare, facendo in modo che la plastica venga riutilizzata e non diventi un rifiuto. Se riusciremo a renderli uno standard fra tutte le aziende del settore, vinceremo tutti. Vogliamo che tutti i dentifrici – e in definitiva tutti i tipi di tubetto – soddisfino gli stessi requisiti di riciclabilità che noi abbiamo raggiunto. Possiamo tutti allinearci a questi standard per quanto riguarda le confezioni e continuare a competere sul prodotto all’interno.”

La decisione di condividere la tecnologia è in linea con i valori dell’azienda e con i suoi obiettivi di sostenibilità. Contribuisce anche al suo costante lavoro nel supportare gli obiettivi di sviluppo sotenibili delle Nazioni Unite e l’impegno globale della Fondazione Ellen MacArthur Foundation nella New Plastics Economy. La missione della Fondazione è di accelerare la transizione a un’economia circolare.

Colgate-Palmolive è azienda leader nei prodotti di consumo a livello globale, focalizzata a su Oral Care, Personal Care, Home Care e Pet Nutrition. Con più di 34.000 dipendenti e con distribuzione di prodotti in più di 200 Peasi, Colgate è conosciuta per prodotti di uso domestico come Colgate, Palmolive, elmex, Tom’s of Maine, Sorriso, Speed Stick, Lady Speed Stick, Softsoap, Irish Spring, Protex, Sanex, Filorga, eltaMD, PCA Skin, Ajax, Axion, Fabuloso, Soupline and Suavitel, as well as Hill’s Science Diet e Hill’s Prescription Diet.

L’azienda è anche riconosciuta per la sua spinta innovativa e la sua leadership nel promuovere la sostenibilità ambientale e il benessere collettivo, inclusi i traguardi raggiunti nel risparmio idrico, riduzione dei rifiuti, promozione del riciclo e il miglioramento della salute orale dei bambini attraverso il suo programma Bright Smiles, Bright Futures, che ha raggiunto più di un miliardo di bambini dal 1991.