SEGUICI SU

Campagna di raccolta fondi e di sensibilizzazione in tutti i punti vendita sul territorio.

In occasione del 25 novembre, Carrefour Italia rinnova il proprio impegno a sostegno delle vittime di violenza coinvolgendo dipendenti e clienti in tutti i punti vendita. Donando 1, 3 o 5 euro si contribuirà a supportare percorsi di orientamento al lavoro dedicati alle donne.

La violenza sulle donne continua ad essere un grave fenomeno sociale che, con l’avvento del Covid-19, si è ulteriormente aggravato. Per questo motivo, in occasione della Giornata internazionale per l'eliminazione della violenza contro le donne, Carrefour Italia rinnova il proprio impegno nella lotta contro ogni forma di violenza e discriminazione, lanciando una nuova campagna nei propri punti vendita a sostegno del programma nazionale di WeWorld, organizzazione che da 50 anni difende i diritti di donne e bambini in 25 Paesi del Mondo.

Dal 25 novembre al 31 dicembre 2021, in tutti i punti vendita sul tutto il territorio nazionale, i clienti potranno donare in cassa un importo pari a 1, 3 o 5 euro, che sarà interamente devoluto a WeWorld per supportare percorsi di orientamento al lavoro dedicati alle donne più vulnerabili, con l’obiettivo di garantire loro autonomia e indipendenza economica.

A seguito della donazione verrà emesso uno scontrino che, oltre a ringraziare i clienti, riporterà il messaggio: “Se sei vittima di violenza o stalking, chiama il numero antiviolenza 1522”, gratuito e attivo 24h su 24.

Il 25 novembre, inoltre, tutti i collaboratori Carrefour saranno parte attiva di una campagna di sensibilizzazione nei punti vendita indossando una fascia riportante il numero 1522 e saranno presenti banchetti con Superhero - veri e propri ambasciatori sui temi di sostenibilità e responsabilità sociale di Carrefour Italia - e volontari di WeWorld per coinvolgere tutti i clienti su questa importante tematica.

Con l’avvento della pandemia, il numero delle donne vittime di violenza nel nostro Paese è ulteriormente aumentato: il 2020 ha evidenziato infatti dati allarmanti per le violenze consumate in ambito domestico, registrando un aumento esponenziale dell’80% delle chiamate ai centri Antiviolenza. La gravità del fenomeno rende ancora più importante operare sui territori per sensibilizzare e offrire un supporto a chi può averne bisogno, e la grande distribuzione svolge un importante ruolo di potenziale contatto per molte persone in difficoltà.

“Indipendenza economica significa emancipazione, libertà, autonomia: raggiungerla è il primo passo per contrastare la violenza di genere” commenta Rossana Pastore, Direttrice Comunicazione Interna, Esterna, Relazioni Istituzionali e CSR di Carrefour Italia. “Con orgoglio, per il quarto anno consecutivo, siamo al fianco di WeWorld per promuovere delle iniziative che portino valore e un aiuto concreto alle donne vittime di violenza, coinvolgendo clienti e collaboratori in una forte azione di sensibilizzazione al tema. Pensiamo che sia fondamentale, infatti, prendere una posizione netta, offrendo il nostro supporto nella promozione di rispetto e inclusione sociale, tra i nostri principali valori identitari che guidano, ogni giorno, le nostre scelte”.

Da anni, Carrefour Italia si impegna, al fianco di Istituzioni, Associazioni e realtà no profit, per l’inclusione femminile e la lotta contro tutte le forme di violenza. L’azienda ha sottoscritto, nel 2015, i Women’s Empowerment Principles, documento elaborato dal Global Compact delle Nazioni Unite in collaborazione con UN Women volto a promuovere la parità del ruolo della donna nel mondo del lavoro. Nel 2016 nasce “Carrefour per Lei”, cappello di attività sotto il quale vengono raccolte tutte le iniziative di lotta alla violenza e alla discriminazione di genere in ogni sua forma, in sinergia con gli obiettivi dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite.