SEGUICI SU
Contatta la Redazione
1000 caratteri rimanenti

Tra i partner istituzionali Asl Foggia, Associazione per la Dieta Mediterranea Ancel Keys Pioppi, Club per l’Unesco e il Pastificio Granoro.

Ci sarà anche la partnership del Pastificio Granoro al FoodMeD.Com, Master di I Livello allestito dal Dipartimento di Scienze Agrarie, degli Alimenti e dell’Ambiente e Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea dell’Università di Foggia. Attualmente è l’unico in Puglia, nell’ambito del proprio target didattico-formativo.

L’obiettivo principale, tuttavia non esclusivo, del Master FoodMeD.Com è «fornire gli strumenti necessari a costruire una figura professionale qualificata nell’ambito della comunicazione eno-gastronomica». In particolare i traguardi formativi specifici che si pone il Master FoodMeD.Com sono quelli di «utilizzare professionalmente gli strumenti della comunicazione on/off line per promuovere/valorizzare l’alimentazione sostenibile e la Dieta Mediterranea; favorire la maggiore e migliore competitività del sistema agroalimentare territoriale/nazionale; formare professionisti/ esperti capaci di promuovere/valorizzare identità/peculiarità agroalimentari/territoriali/culturali», mentre nell’ambito occupazionale il Master FoodMeD.Com preparerà i partecipanti a ricoprire questi profili professionali: «esperto in valorizzazione e promozione della Dieta Mediterranea; esperto in valorizzazione e promozione del Made in Italy; esperto in valorizzazione e promozione della sostenibilità delle produzioni e trasformazioni agro-alimentari; storyteller dell’alimentazione; placeteller del territorio; content manager per l’editoria enogastronomica; event manager enogastronomico; addetto stampa food&wine; esperto pubbliche relazioni food&wine; social media manager food&wine; blogger/influencer food&wine».

Il Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea avrà durata annuale, per un totale di 1500 ore corrispondenti a 60 CFU (Crediti formativi universitari). Il Master sarà ritenuto formalmente ed economicamente sostenibile con un minimo di 20 iscrizioni, fino a un massimo di 50 partecipanti. Previste lezioni teoriche, esercitazioni e stage presso aziende leader nel settore, ma soprattutto la formazione scientifica e socio-economica in uno dei settori – quello del food&wine, per l’appunto – in cui improvvisazione e mistificazione della realtà hanno causato molti più danni che in altri settori.

«Ci siamo resi conto di questa lacuna – sostiene la prof.ssa Maria Rosaria Corbo, associato di Microbiologia agraria e responsabile scientifica del Master in Comunicazione dell’alimentazione sostenibile e della Dieta Mediterranea – e abbiamo cercato di porvi rimedio, con i mezzi scientifici e tecnologici di cui dispone un’università. Ci avvarremo di molti partner, sia pubblici che privati, per l’espletamento di discipline che non siamo attrezzati a somministrare né da un punto di vista didattico né da un punto di vista meramente organizzativo. Ma, alla fine metteremo i nostri corsisti nelle condizioni di poter comunicare l’alimentazione in maniera finalmente consapevole, non dotta e raffinata ma giustificata e opportuna. Una divulgazione consapevole, informata per l’appunto. Una comunicazione che, secondo noi, mancava: perché si va dalla scienza più esasperata alla totale mancanza di informazioni, ad esempio, sulla provenienza o sulla etichettatura dei prodotti e degli alimenti di cui ci nutriamo ogni giorno. Siamo sicuri di saperli distinguere? E di saperci difendere quando ci “spacciano” una cosa per un’altra? Questo Master insegnerà, ai professionisti dell’alimentazione e non solo, come si comunica la loro disciplina, come se ne trasferiscono i concetti basilari e quelli più complessi anche a chi vorrebbe saperne di più». 

Il Master prevede una quota di iscrizione di 2.500 euro da versare in due rate: la prima di 1.516 (1.500 + 16 per la marca da bollo assolta in maniera virtuale) all’atto dell’iscrizione; la seconda rata di 1.000 euro va versata, invece, entro il 31 luglio p.v..

Oltre al Pastificio Granoro, partner privato del Master, che metterà a disposizione la propria sede per alcuni dei tirocini previsti dal percorso formativo, figurano partner istituzionali come l’Asl Foggia, l’Associazione per la Dieta Mediterranea Ancel Keys Pioppi e il Club per l’Unesco (rapporti e ruoli saranno formalizzati non appena sarà raggiunto il numero minimo delle 20 iscrizioni e, quindi, il Master partirà ufficialmente).