SEGUICI SU

In risposta alle esigenze sanitarie crescenti legate all’epidemia di coronavirus in corso.

De Matteis Agroalimentare ha deciso di sostenere le spese per l’acquisto di due ventilatori polmonari per la terapia intensiva della ASL di Avellino. I due macchinari, indispensabili al trattamento dei pazienti con le complicanze più serie, saranno destinati agli ospedali di Sant’Angelo dei Lombardi e di Ariano Irpino, identificati come strutture di riferimento della provincia avellinese per il ricovero e l’assistenza dei casi di Covid-19.

“Come parte integrante della comunità in cui viviamo e operiamo, abbiamo ritenuto di dover intervenire con un contributo concreto alle autorità sanitarie impegnate a fronteggiare questo momento di difficoltà. - afferma Marco De Matteis, Amministratore Delegato di De Matteis Agroalimentare S.p.a. – Di fronte al duro impatto che l’epidemia sta avendo sul territorio, crediamo che la risposta migliore sia quella di unire gli sforzi di tutte le realtà presenti”.

De Matteis Agroalimentare - che ha sede e siti produttivi a Flumeri in Irpinia – in questi giorni è operativa. La continuità delle attività produttive, nel pieno rispetto delle norme di prevenzione, è garanzia di approvvigionamento della filiera agroalimentare, settore strategico e quanto mai essenziale in una fase come quella attuale.

De Matteis Agroalimentare SpA nasce nel 1993 a Flumeri (AV), in prossimità delle principali aree di coltivazione del grano duro di Puglia, Campania e Basilicata. Grazie all’impegno e alla passione delle due famiglie fondatrici, De Matteis e Grillo, è oggi uno dei più importanti player nel mercato mondiale della pasta secca di alta qualità: conta 250 dipendenti ed esporta in 45 paesi del mondo, per un fatturato (2019) di oltre 150 milioni di euro realizzato al 70% all’estero. E' fra le poche aziende del settore ad avere il molino di proprietà collegato direttamente al pastificio. Il suo impianto di molitura, con annesso pastificio delle origini, è diventato un insediamento industriale all’avanguardia con una capacità produttiva annua di oltre 150.000 tonnellate.