SEGUICI SU

Prosegue l'attività di «Aula 162», il programma promosso da Associazione Next e P&G Italia che offre formazione lavorativa gratuita per le persone in difficoltà.

Chiusi oggi i corsi di «Aula 162» che si sono svolti presso la sede di P&G di Santa Palomba e presso la sede Toyota Material Handling Italia, organizzati da ManpowerGroup per le persone senza occupazione selezionate da Elemosineria Apostolica e Comunità di Sant’Egidio. Tutti i 13 partecipanti saranno inseriti nei prossimi mesi in aziende locali.

Nella città metropolitana di Roma, dove 184.646 persone sono in cerca di occupazione e il tasso di disoccupazione è pari al 9,1% (Fonte “Il Mercato del lavoro nell’area metropolitana romana 2020”, realizzato da U.O. Statistica – Open data di Roma Capitale), si è conclusa oggi «Aula 162», il progetto sociale lanciato da Associazione Next insieme a Procter & Gamble, per colmare il mismatch tra domanda di lavoro qualificata e soggetti svantaggiati in cerca di una collocazione lavorativa. Presso la sede di P&G di Santa Palomba e presso la sede Toyota Material Handling Italia ad Ardea, 13 persone hanno preso parte ai corsi professionalizzanti in ambito logistico, promossi da Associazione Next col sostegno di Procter & Gamble Italia e realizzati da ManpowerGroup. «Ogni volto dei partecipanti di Aula 162 racconta un viaggio, una storia di difficoltà e a volte di emarginazione. Sono persone che hanno bisogno di una opportunità di riscatto e ripartenza, ed è quello che Associazione Next prova a fare attraverso un lavoro sussidiario che mette in collaborazione istituzioni, imprese profit e non profit. Leggere nei loro occhi la soddisfazione di aver concluso questa fase e il riaffiorare di una speranza è una grandissima gioia» ha dichiarato Maria Cristina Alfieri, Direttore Associazione Next.

«Il programma di cittadinanza d’Impresa “P&G per l’Italia” è nato dalla volontà di creare nel nostro Paese un futuro sostenibile per tutti, contribuendo concretamente a generare cambiamenti positivi e tangibili nella vita delle persone, a partire da quelle più fragili. Gli straordinari traguardi raggiunti finora con Aula 162 ci riempiono di soddisfazione e ci incoraggiano a proseguire in questo percorso intrapreso al fianco di Associazione Next e delle sempre più numerose realtà che hanno creduto in questo progetto, che ringraziamo con tutto il cuore - ha dichiarato Riccardo Calvi, Direttore Comunicazione Procter & Gamble in Italia. I numeri dell’attuale crisi occupazionale indicano che c’è ancora molta strada da fare e siamo quindi particolarmente orgogliosi di aver ospitato questa Aula 162 all’interno del nostro stabilimento di Pomezia perché siamo convinti che insieme, aziende e associazioni, possiamo creare un circolo virtuoso capace di aiutare davvero tante persone bisognose in tutto il nostro Paese».

Grazie a questi percorsi di reskilling, e al rilascio di attestati per Antincendio Rischio Medio, Carrello, HCCP e Sicurezza Generale Lavoratori i partecipanti hanno acquisito le competenze necessarie a cogliere nuove opportunità lavorative e, grazie alla collaborazione della Fondazione Human Age Institute di ManpowerGroup, verranno reinseriti in aziende locali.

«Siamo onorati di essere parte del progetto Aula 162 insieme a Fondazione Human Age Institute con cui quotidianamente rinnoviamo l’impegno del gruppo Manpower a sostegno dello sviluppo di un futuro del lavoro migliore e più sostenibile. La sostenibilità del lavoro per noi di ManpowerGroup passa attraverso l’opportunità per il lavoratore di esprimere sé stesso, sentendosi parte attiva di una comunità e realizzato all’interno della stessa. Vogliamo essere un supporto per le persone che oggi non hanno un’occupazione, aiutandole a collocarsi o ricollocarsi, investendo sulla loro formazione e sull’acquisizione di nuove competenze anche sulla base delle richieste specifiche che provengono dalle aziende» ha affermato Alfonso Santaniello, Head of Region di Manpower.

Dall’inizio del 2021, data di partenza della collaborazione tra Associazione Next e P&G, sono stati raggiunti importanti risultati grazie all'apertura di Aule 162 a Milano, Parma, Caserta, Novara, che hanno portato all’inserimento lavorativo di oltre 60 persone. La maggior parte delle opportunità lavorative hanno riguardato soprattutto l’area logistica, settore che ha meno risentito della crisi innescata dalla pandemia, ma Associazione Next sta lavorando per creare network che favoriscano l’inserimento lavorativo anche in altri comparti, dal mondo produttivo a quello del commercio. Seguirà in autunno l’apertura di altre Aule a Milano, Bologna e Cesena.

Il progetto «Aula 162», annunciato a gennaio come prima azione concreta del programma di cittadinanza d’Impresa “P&G per l’Italia”, prende il nome dall’Enciclica “Fratelli Tutti” di Papa Francesco che recita «Non esiste peggiore povertà di quella che priva del lavoro e della dignità del lavoro» ed è il principale progetto dell’Associazione Next, nata quattro anni fa a Parma, per volontà dell’operatore logistico Number1, per dare una risposta di sistema al problema sociale della disoccupazione, favorendo l’incontro virtuoso tra imprese alla ricerca di personale qualificato e soggetti svantaggiati in cerca di una collocazione lavorativa. In questi anni il modello ha dimostrato la sua efficacia, con l’inserimento di oltre 180 persone nel mercato del lavoro dal 2017 ad oggi.