SEGUICI SU

L'EPS (polistirolo) ha dimostrato tutta la sua versatilità ed utilità per il trasporto e la conservazione di alimenti e medicinali.

EUMEPS, l'Associazione Europea dei produttori di polistirene espanso, ha voluto evidenziare, ancora una volta, le caratteristiche uniche di questo materiale.

In questi mesi l’EPS è stato di gran lunga il materiale preferito per il packaging e l’imballaggio di beni alimentari e di materiale medicale. Dal trasporto e corretta conservazione per il trapianto di organi fino al settore ittico, le sue eccellenti proprietà isolanti e di barriera contro i batteri garantiscono che il contenuto venga trasportato in sicurezza e arrivi fresco (o a bassissima temperatura) senza subire pericolosi sbalzi di temperatura. Tali proprietà si sono dimostrate efficaci anche per il trasporto di medicinali e di tamponi COVID-19 ai laboratori per i test, il cui numero è cresciuto in tutta Europa nel tentativo di contenere la pandemia provocata dal Coronavirus.

“Non esiste materiale migliore dell’EPS – ha dichiarato Paolo Garbagna, Presidente EUMEPS – quando si tratta di evitare possibili contaminazioni e garantire un trasporto sicuro e sterile mantenendo costante la temperatura all’interno del contenitore. Per non parlare dei suoi molteplici utilizzi: abbiamo assistito all’uso di EPS sottile da parte di persone sprovviste di alcun tipo di riparo per realizzare mascherine protettive improvvisate per sé stessi e per gli operatori sanitari”.

Oltre ai settori alimentari e farmaceutici, l'EPS è ampiamente utilizzato in edilizia, nonché nella realizzazione di caschi per ciclisti, di seggiolini auto per bambini e di giubbotti salvagente, grazie alla sua capacità di fornire un isolamento ottimale dal caldo e dal freddo e, pur essendo estremamente leggero, di garantire un elevato assorbimento degli urti. EPS è aria al 98% ed è riciclabile quasi all'infinito. "Siamo lieti – ha continuato Garbagna - che la chiusura e la riapertura selettiva dei parchi di riciclo comunali in tutta Europa abbiano offerto l'opportunità di ricordare a tante persone che l'EPS può essere facilmente riciclato".

L'Associazione dei produttori europei di polistirene espanso (EUMEPS) è la voce dell'industria di EPS a Bruxelles. I suoi membri sono 23 associazioni nazionali di polistirene espanso in Europa. Rappresentano produttori locali di EPS, fornitori di materie prime, fornitori di additivi, riciclatori ed aziende fornitrici di macchinari. I suoi membri associati sono singole aziende lungo l'intera filiera di approvvigionamento dell’EPS. Complessivamente l'Associazione rappresenta 1.000 aziende, la maggior parte piccole e medie imprese (PMI), che danno lavoro a circa 60.000 persone in Europa.

Nella foto: Paolo Garbagna, Amministratore Delegato di ICSS e Presidente EUMEPS.