SEGUICI SU

Un cambio di paradigma, interno ed esterno, perché la sostenibilità diventi la chiave di volta della strategia aziendale di Nice, multinazionale italiana dell’Home Automation, Home Security e Smart Home.

Una strategia in linea con i suoi valori quali l’attenzione all’ambiente, alla società in cui opera e al suo modo di fare business, e spinta dall’innovazione.

Questo il punto di partenza del percorso di sostenibilità che Nice ha annunciato di voler intraprendere a livello globale, con la collaborazione di eAmbiente, società di consulenza specializzata nell’individuare soluzioni tecniche e gestionali sostenibili sotto il profilo ambientale, sociale ed economico.

Nice crede che grazie all’innovazione, da sempre motore dell’azienda, praticare azioni sostenibili significhi gestire lo sviluppo in maniera diversa e più efficiente. Con le proprie azioni e scelte, Nice vuole essere d'esempio in questo percorso virtuoso diventando un influencer per tutti gli stakeholders della sua filiera.

Il primo step, nel 2021, sarà misurare la carbon footprint dell’organizzazione, ossia le emissioni di gas serra generate dall'attività produttiva, espresse in tonnellate di CO2 equivalente. Sulla base di questo, verranno valutati i processi e i prodotti di Nice, al fine di ridurre gli impatti sulla salute, sulle acque, sull'atmosfera, sul suolo. Con l’obiettivo finale di annullare, o ridurre notevolmente, le emissioni di CO2, allineandosi agli standard climatici stabiliti dalle Nazioni Unite tramite l’accordo di Parigi. In concomitanza sarà realizzato il Report di Sostenibilità, un complesso lavoro di analisi e rendicontazione degli impatti dell'attività di Nice sul territorio e sull’ambiente, a livello globale, che servirà come linea guida per definire la strategia sostenibile dell’azienda.

«Per Nice, sostenibilità e strategia d'impresa sono elementi integrati, guidati dal senso di responsabilità per sostenere le persone, salvaguardare l'ambiente e valorizzare le comunità locali» dichiara Marco Bianchet (nella foto), Quality & Sustainability Global Director di Nice, a capo del progetto. «Già da tempo stiamo implementato azioni che vanno in questa direzione ma d’ora in avanti vogliamo affrontare la sostenibilità aziendale in maniera più organica e strutturata. Il nostro obiettivo è sfruttare le tecnologie innovative di Nice per cambiare il modo in cui portiamo avanti il business, sviluppiamo e produciamo i prodotti e le soluzioni connesse, per diventare il leader sostenibile della Home Automation, Smart Home e Home Security».

Per consentire la realizzazione dell’ambizioso progetto saranno identificati degli ambassador all’interno dell’azienda, che costituiranno un comitato di sostenibilità con funzioni di indirizzo strategico e una squadra internazionale e interdisciplinare con compiti più operativi. Questi team definiranno in dettaglio visione, missione e obiettivi di miglioramento delle performance aziendali e, sulla base di questi, intraprenderanno le azioni più efficaci da un punto di vista ambientale, economico e sociale, fissando tempi e metriche di valutazione. «Questo programma di transizione sostenibile dovrà permeare l’atteggiamento e l’approccio della nostra azienda e di tutta la nostra filiera: si tratta di un'importante trasformazione culturale che riguarderà il gruppo a livello internazionale, ogni plant sarà coinvolto. È una sfida ambiziosa ma bellissima che speriamo ispiri anche altri a fare lo stesso» afferma Roberto Griffa, CEO di Nice e principale promotore del progetto.

«Nice, grazie alle competenze innovative, potrà integrarsi con le nostre discipline tecnico ambientali per elaborare un Piano di Sostenibilità globale e dare un contributo serio alla riduzione dell’impatto climatico. Lavoreremo con un obiettivo comune che ha un risvolto etico sociale fondamentale, integrando le menti ed innovando il percorso di sostenibilità dell’azienda.» è questo il punto di vista di Gabriella Chiellino (nella foto sotto), Fondatrice e Presidente di eAmbiente.

 

Gabriella Chiellino