SEGUICI SU

Tutti i prodotti e le attività di Logitech saranno senza carbonio entro il 2021.

Logitech International ha annunciato che sta adottando un approccio positivo verso la salvaguardia del clima, riducendo la sua impronta di carbonio su tutta l'intera catena di valore (Scope 1, 2 e 3) con l’obiettivo di raggiungere la neutralità del carbonio entro quest'anno e dirigere l'azienda verso lo zero netto entro il 2030, e verso un clima sempre più positivo. Il mondo ha bisogno di un'azione climatica più rapida per contrastare il cambiamento climatico e l’impatto che questo ha sul mondo circostante. Pertanto, Logitech si sta muovendo più rapidamente verso gli obiettivi che si era preposto in precedenza a sostegno dell'Accordo di Parigi e di RE100 e si sta impegnando a eliminare più carbonio di quello che crea, passando a fonti di energia rinnovabili e investendo in programmi di ripristino.

“Il cambiamento climatico è una delle più grandi sfide della nostra generazione. Eppure, la riduzione dei livelli di emissione netta di carbonio causata dall'azione umana non è abbastanza veloce - dobbiamo fare di più ora per contribuire a plasmare un futuro positivo per il clima” afferma Bracken Darrell, CEO di Logitech. “Stiamo accelerando la nostra strategia climatica per essere neutrali rispetto alle emissioni di carbonio quest'anno, in tutte le attività e i prodotti Logitech. Raggiungeremo lo zero netto entro il 2030 con l'obiettivo finale di adottare un approccio positivo verso il clima. Stiamo andando oltre ciò che i Paesi si sono impegnati a fare nell'accordo di Parigi e lo stiamo facendo 20 anni prima perché è un lavoro che non può aspettare".

L'accelerazione dell'azione verso gli obiettivi del 2050 dell'Accordo di Parigi e della Convenzione quadro delle Nazioni Unite sui cambiamenti climatici richiede una strategia di azione climatica ampliata. Affinché Logitech possa adottare l'ambizioso obiettivo dello zero netto entro il 2030 e, successivamente, dell’approccio positivo verso il clima, l'azienda si sta attivando con obiettivi basati sulla scienza che supportano una strategia Reduce - Renew - Restore con programmi specifici incentrati sulla riduzione al minimo dei prodotti e delle attività ad alta intensità energetica in tutto il portafoglio prodotti, le operazioni, la catena del valore e il ciclo di vita dei prodotti dell'azienda.

Strategia Reduce, Renew, Restore

Reduce: L'impegno di Logitech nei confronti del Design for Sustainability è rafforzato in tutte le fasi del processo di progettazione e ingegnerizzazione per ridurre la potenziale impronta di carbonio di un prodotto con l'innovazione dei materiali, l'efficienza energetica, l'imballaggio, i processi di produzione, la circolarità e altro ancora, eliminando essenzialmente l'impatto del carbonio prima che si manifesti. L'intenzione è anche quella di rivedere e aggiornare i prodotti e i processi esistenti per ridurre l'impatto delle attività di anno in anno. Molti prodotti Logitech sono già passati a utilizzare plastiche riciclate post consumo e imballaggi riciclabili, tra le altre opzioni a basse emissioni di carbonio.

Renew: L'utilizzo di elettricità rinnovabile è una componente fondamentale della strategia energetica di Logitech. Laddove la domanda di energia assoluta non può essere ridotta, si passerà a fonti di energia rinnovabile come il solare e l'eolico. Logitech utilizza un approccio scientifico insieme alla capacità di analisi del ciclo di vita per determinare le emissioni di carbonio dirette dell'azienda (Scope 1 e 2) e le emissioni indirette della catena del valore (Scope 3). Logitech sta lavorando con i fornitori e altre parti interessate per portare l'impronta di Logitech verso l’elettricità rinnovabile attraverso l'accesso diretto alle utenze rinnovabili, la generazione in loco e l'acquisto di certificati di attribuzione energetica (EAC).

Restore: L'adozione di un approccio positivo al clima comporta un impegno a bilanciare l'intera portata delle emissioni (Scope 1, 2 e 3). Nel corso dei prossimi nove anni, Logitech aumenterà progressivamente gli investimenti in progetti certificati da terzi, a sostegno della natura, rinnovabili e sociali per evitare le emissioni di carbonio e rimuovere il carbonio dall'aria. Con gli impatti climatici sempre più evidenti, Logitech riconosce l'urgente necessità di investire e sostenere la conservazione delle foreste, le infrastrutture di energia rinnovabile, i nuovi pozzi di carbonio e le comunità colpite dal clima. Quest'anno, Logitech sta espandendo i suoi investimenti di ripristino attraverso un progetto pluriennale di eliminazione del carbonio nella contea di Fangcheng, nella provincia cinese di Henan, piantando oltre 40 milioni di alberi. Solamente nel 2021, Logitech eliminerà più di 1 milione di tCO2 anno dopo anno, con la strategia Reduce-Renew-Restore. Logitech prevede di aumentare progressivamente gli investimenti in progetti che catturano e rimuovono il carbonio, per rimediare ai danni causati nell'ultimo secolo e ripristinare gli ambienti naturali.

“Abbiamo riaffermato il nostro impegno nella salvaguardia del clima e accelerato il nostro programma per raggiungere l'obiettivo di 1,5°C a sostegno dell'accordo di Parigi 20 anni prima del previsto" - spiega Prakash Arunkundrum, Head of Global Operations and Sustainability. “Gli obiettivi di riduzione basati sulla scienza stanno guidando il nostro impegno e siamo consapevoli che il nostro business deve fondamentalmente cambiare, per adattarsi all'ambiente che cambia intorno a noi. Guidare l'innovazione nei materiali, negli strumenti di misurazione e nei processi di progettazione tecnica, così come collaborare attraverso le industrie, ci aiuta lungo il nostro percorso verso la riduzione delle emissioni di carbonio e l'accelerazione verso un'economia senza carbonio.”

Logitech ha l'ambizione di avere un impatto positivo sulla sostenibilità nel settore dell'elettronica di consumo e sta adottando proattivamente un approccio innovativo alla sostenibilità ambientale e sociale. Oltre alla sua salvaguardia del clima, è la prima azienda di elettronica di consumo a impegnarsi a fornire un'etichettatura dettagliata dell'impatto del carbonio sulle confezioni dei prodotti dell'intero portafoglio.